Marcello Panni


Salvatore Sciarrino


Faye Nepon – voce


Bizhan Bassiri


Nicola Sani


LUDGER BRÜMMER


DIEGO SANCHEZ HAASE


Marco Angius


Laura Catrani


Stefano Poda


Alda Caiello


Gianandrea Noseda


Alvise Vidolin


Alessandro Cadario


Enrico Girardi


Alessandro Solbiati


Cesare Scarton


Vittorio Montalti


George Georgescu


Charles Wetherbee


Gabriele Pieranunzi


Daniele Parziani


Azio Corghi


Michele Dall’Ongaro


I Pomeriggi Musicali


Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino


Virgilio Sieni


Michael Boder


Danilo Rossi


llya Gringolts


Diemut Poppen


Marco Rizzi


Manuel Fischer-Dieskau


Alain Goudard


Silvia Turchetti


Vincenzo Gualtieri


Adriano Guarnieri


Sanna Vaarni


Ferdinanado Nazzaro


Mario Gamba


Fabrizio Ottaviucci


Flora Gagliardi


Ilaria Baldaccini


Antonio Saulo – fisarmonica


Riccardo Centazzo


Francesco Gesualdi


Paolo Picchio


Renzo Cresti


GIAN LUCA ULIVELLI


Mauro Cardi


Daniele Faziani


Francesco Leprino


Eduardo Caballero


Marco Taralli


Fabrizio De Rossi Re


Ukho Ensemble


Luigi Gaggero


Luigi Attademo


Aldo Tarabella


Duo Essentia


Gianni Bicchierini


Girolamo Deraco


Marco Simoni


Quartetto Indaco


LA EMA VINCI SERVICE – studio di registrazione


Liana Maeran – soprano


Quintetto Italiano di Fisarmoniche


Giulia Perelli – attrice e performer


Francesco Furlanich


Registrazione di Gregorio Nardi e Claudia Hasslinger


Anita Azzi registra Elizabeth Bossero


Eleonora Negri


Protetto: Proposta concerto/ Presentazione CD


SALVATORE SCIARRINO / Orchestra Sinfonica Siciliana (editing)


Charles Wetherbee e Nicola Sani


Mal Di Luna – De Rossi Re – Paolo Carlini, Gabriele Pieranunzi


Sciarrino dirige Sciarrino


VITTORIO MONTALTI: le leggi fondamentali della stupidità umana


DEMIDOFF ENSEMBLE: “Jazz a la francaise”


Piernarciso Masi e Davide Boldrini per Giangastone Checcacci


Cunque Evigilasset – musica di Giuseppe Scali, opera di Marco Bagnoli


CLAUDIO FONTANELLI: una proposta Olistica per Gruppi di Meditazione


Lucio Gregoretti: Il Colore del Sole


Alessandro Magini – Sax


Francesco Gesualdi, musica di Brümmer


Cumque Evigilasset – Coro gregoriano San Giovanni Evangelista (Empoli – Fi)


Letizia Dei e Anita Azzi, incidendo un repertorio “napoletano”


Gianluca Verlingieri


Registrazione di G. Georgescu e D. Jacono – Firenze


Paolo Carlini e Fabrizio Datteri incidono la musica di David Fontanesi


Trilogia di Verdi – Montaggio Video


Elisabetta Capurso


Matteo Manzitti


Maria Elena Romanazzi


Raffaella Ronchi


Carlo Palese


Alberto Bologni


Anita Azzi – Official Page


Strings City: Concerto Unitario per Orchestra


Registrado un Rapper


Cumque Evigilasset sopralluogo presso l’Abbazia di San Miniato al Monte


Soffio Armonico


Claudia Hasslinger e Norberto Capelli


Claudia Marie-Thérèse Hasslinger Official PAge


Registrazione della Sinfonia dell’Assenza (Portera – Sollima)


Home recording con Flavio Cucchi


Red Dress Soliloquy – Colonna Sonora di Andrea Portera


L’amor che move il sole e l’altre stelle – Adriano Guarnieri (mattina) • Red Dress Soliloquy – Andrea Portera (pomeriggio)


In Produzione con “Arie virtuose” di Azio Corghi – e Concertino II per Fagotto. Paolo Carlini fagotto solista


Riccardo Magnani


Dr. Streben – Opera da Camera di Girolamo Deraco


Il Trovatore di Giuseppe Verdi – Maggio Musicale Fiorentino


Ilaria Baldaccini play Arduino Gottardo


Fabrizio Datteri


ContempoArtEnsemble


Giancarlo Cauteruccio


DEMIDOFF ENSEMBLE


L’Offerta Musicale di Johann Sebastian Bach


Roberto Fabbriciani nella WorkRoom di EMA Vinci service


Novatrix di Daniele Lombardi


Ilya Gringolts: Odissea Bach nel Teatro alla Pergola di Firenze


Andrea Lucchesini


Leopardi – Schubert (Lucchesini – Cederna) nel salone della Pergola


Gabriele Savarese


MARCO RIZZI, violino – DIEMUT POPPEN, viola – MANUEL FISCHER-DIESKAU, violoncello


Mario Brunello


Andrea Oliva


Pietro De Maria


Gabriele Bonolis


Pier Narciso Masi


New Made esnsemble


G.A.M.O. ensemble


Luisa Prandina


Federico Amendola


Flavio Cucchi


Daniele Lombardi nella WorkRoom di EMA Vinci service


Umberto Bombardelli


Carlo Galante


Carlo Boccadoro


David Bellugi e Ivano Battiston – Vernio (Po)


Jonathan Faralli


Gran Salto, musica di Alessandra Bellino, fagotto Paolo Carlini


Trio Chitarristico Italiano (Alfonso Borghese, Roberto Frosali e Vincenzo Saldarelli)


Pietro Borgonovo


FONTANA MIX ENSEMBLE


Lorenzo Fratini


Levent Bakirci


Anna Maria Chiuri


Tempo Reale


Riccardo Donati


Roberto Fabbriciani


Concerto per due Pianoforti Storici – Piernarciso Masi/Matteo Fossi – Gregorio Nardi


Matteo Fossi


Blow Up per Gran Salto di Alessandra Bellino


Paolo Carlini


Duo Dei Saccone


Registrazione di Anemos – Gulliver Trio (Messina)


Marina Popadic


Duo Atzori Brunini


DUO Atzori Brunini


Stefano Malferrari


Marco Bagnoli


Avi Avital


Musica da Camera di Alessandro Magnini – Magnolfi (Po)


Rossignolo sessione di registrazione


Alexander Duisberg


Alessandro Magini


EMA Vinci service fine decennio ’90


Alvaro Company


Ivano Battiston


Salvatore di Gesualdo


Andrea Portera


David Bellugi


Reverie


Cosimo Carovani


Andrea Benedetti


Adele D’Aronzo


Letizia Dei


Alessandro Castelli


Sergio Chierici


Luciano Scali


Giuseppe Scali

Marcello Panni

Marcello Panni

Nato a Roma nel 1940, Marcello Panni compie gli studi di pianoforte, composizione e direzione d’orchestra nella sua città, diplomandosi al Conservatorio di Santa Cecilia. Si perfeziona in seguito nella composizione all’Accademia di Santa Cecilia con Goffredo Petrassi e in direzione d’orchestra nella classe di Manuel Rosenthal al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi. Debutta come direttore nel 1969 alla Biennale di Venezia con un concerto dedicato a musiche di Petrassi. Da allora, Panni porta avanti le carriere parallele di compositore e di direttore d’orchestra. Esordisce come compositore con lavori quali Prétexte per orchestra (Roma, 1964), Empedokles-Lied (da Hölderlin) per baritono e orchestra (Venezia, 1965), Arpège per arpa e percussioni (Parigi, 1967), D’Ailleurs per quartetto d’archi (Londra, 1967), Patience per coro e orchestra (New York, 1968). Nel 1971 fonda l’Ensemble Teatro-musica. Con questa formazione compie tournées in tutta Europa, eseguendo e registrando opere di Schnebel, Cage, Pennisi, Berio, Bussotti, Clementi, Donatoni, Feldman, e rappresenta alla Piccola Scala di Milano Klangfarbenspiel, pantomima musicale in collaborazione con Piero Dorazio e Mario Ricci (1972), cui segue al Maggio Musicale Fiorentino La Partenza dell’Argonauta da Savinio, in collaborazione con Memè Perlini e Antonello Aglioti (1976). Dalla fine degli anni ’70 è ospite regolare delle principali istituzioni musicali italiane e dei più importanti teatri lirici internazionali, quali l’Opéra di Parigi, il Metropolitan di New York, il Bolshoj di Mosca, la Staatsoper di Vienna. Dirige la prima esecuzione assoluta di Neither di Morton Feldman all’Opera di Roma (1976), Cristallo di Rocca di Silvano Bussotti alla Scala di Milano (1983), Civil Wars di Philip Glass all’Opera di Roma (1984). Dal 1980 al 1984 insegna composizione al Mills College di Oakland, California, titolare della prestigiosa Milhaud Chair. Tra le sue composizioni più recenti: Trenodia, per viola e 11 archi (Roma, 1991), Missa Brevis, per coro di voci bianche, fiati e percussioni (Nizza, 2000), Sinfonietta per orchestra da camera (Milano, 2001), Calatafimi! per voce recitante e orchestra (Torino, 2008). Panni ha composto diverse opere liriche: Hanjo (1994) tratta da un No moderno di Yukio Mishima, con la regia di Bob Wilson, commissione del Maggio Musicale Fiorentino; Il Giudizio di Paride, libretto del compositore dai Dialoghi di Luciano di Samosata, scritta per l’Opera di Bonn (1996), The Banquet (Talking about Love), libretto di Kenneth Koch, commissione dell’Opera di Brema (1998), ripresa nel 2001-2002 a Roma, Genova e Firenze. Nell’aprile 2005 ha presentato al Teatro San Carlo di Napoli Garibaldi en Sicile, commissione del teatro napoletano, libretto di Kenneth Koch tratto da Les Garibaldiens di Alexandre Dumas padre. Nel 1994, Marcello Panni è nominato direttore artistico dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e quasi contemporaneamente, direttore musicale dell’Opera di Bonn. Nel settembre del 1997 assume la carica di direttore musicale dell’Opera e dell’Orchestra Filarmonica di Nizza. Dal 1999-2004 è direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana. Nell’autunno 2000 lascia l’Opera di Nizza per ricoprire il posto di consulente artistico al Teatro San Carlo di Napoli che mantiene per due stagioni. Nel 2003 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia. Dal 2007 ha ripreso la direzione artistica dell’Accademia Filarmonica Romana. Marcello Panni ha inciso numerosi dischi di musica del nostro tempo e alcune opere tra le quali ricordiamo Pergolesi, Il Flaminio con Daniela Dessì, Orchestra del San Carlo di Napoli, Donizetti, La Fille du Régiment con Edita Gruberova, Orchestra della Radio di Monaco, Omaggio a Verdi con Fabio Armiliato, Orchestra Filarmonica di Nizza, Rossini, Semiramide con Edita Gruberova, Bernadette Manca di Nissa, Diego Florez, Orchestra della Radio Austriaca. Recentemente con EMA Vinci records Hanjo e Il Giudizio di Paride.


Compositore e direttore d’orchestra, ha vinto il Premier Prix in direzione e il Prix Gabriel Fauré al concorso per giovani compositori di Besançon nel 1968. Compie gli studi di pianoforte,  composizione e direzione d’orchestra nella sua città al Conservatorio di Santa Cecilia. Si perfeziona in seguito nella composizione all’Accademia di Santa Cecilia con Goffredo Petrassi e in direzione d’orchestra con Manuel Rosenthal al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi. Dal 1969 inizia quindi la doppia carriera di direttore d’orchestra e di compositore. Dirige negli spazi più prestigiosi: Teatro La Fenice, Teatro dell’Opera, Teatro di San Carlo, Maggio Musicale fiorentino, come pure le Orchestre RAI di Roma, Torino, Milano e Napoli. Alcuni tra i più prestigiosi teatri europei gli affidano a loro volta la direzione di importanti produzioni liriche: Opéra di Parigi, Wiener StaatsoperDeutsche Oper BerlinOpera de Zurigo, di Bilbao, Covent Garden, Teatre del Liceu. Come compositore ha partecipato ad alcuni tra i più importanti festival. Ha tenuto la cattedra di composizione e direzione d’orchestra al Mills College a Oakland in California dal 1979 al 1985. Marcello Panni ha composto un gran numero di brani per strumenti solisti, per voci e per orchestra. Ha anche scritto tre opere liriche: Hanjo nel 1994, su ordinazione del Maggio Musicale fiorentino, regia di Bob Wilson; Il Giudizio di Paride nel 1996, inaugurato a Bonn con la regia di Giancarlo del Monaco; The Banquet  nel 1998.  Nel 1994 Panni viene nominato direttore musicale dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, e, lo stesso anno, dell’Opera di Bonn. Nel 1997 diventa Direttore musicale del Teatro dell’Opera di Nizza. Dal 1999 al 2004 è direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana. Nell’autunno 2000  ricopre il posto di consulente artistico al Teatro San Carlo di Napoli che mantiene per due stagioni. Nel 2003 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia. Dal 2007 riprende la direzione artistica dell’Accademia Filarmonica Romana.


Hanjo di Marcello Panni

Virtuosismi contemporanei per Fagotto di Paolo Carlini


Got Something To Say!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TORNA SU