Marcello Panni


Salvatore Sciarrino


Faye Nepon – voce


Bizhan Bassiri


Nicola Sani


LUDGER BRÜMMER


DIEGO SANCHEZ HAASE


Marco Angius


Laura Catrani


Stefano Poda


Alda Caiello


Gianandrea Noseda


Alvise Vidolin


Alessandro Cadario


Enrico Girardi


Alessandro Solbiati


Cesare Scarton


Vittorio Montalti


George Georgescu


Charles Wetherbee


Gabriele Pieranunzi


Daniele Parziani


Azio Corghi


Michele Dall’Ongaro


I Pomeriggi Musicali


Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino


Virgilio Sieni


Michael Boder


Danilo Rossi


llya Gringolts


Diemut Poppen


Marco Rizzi


Manuel Fischer-Dieskau


Alain Goudard


Silvia Turchetti


Vincenzo Gualtieri


Adriano Guarnieri


Sanna Vaarni


Ferdinanado Nazzaro


Mario Gamba


Fabrizio Ottaviucci


Flora Gagliardi


Ilaria Baldaccini


Antonio Saulo – fisarmonica


Riccardo Centazzo


Francesco Gesualdi


Paolo Picchio


Renzo Cresti


GIAN LUCA ULIVELLI


Mauro Cardi


Daniele Faziani


Francesco Leprino


Eduardo Caballero


Marco Taralli


Fabrizio De Rossi Re


Ukho Ensemble


Luigi Gaggero


Luigi Attademo


Aldo Tarabella


Duo Essentia


Gianni Bicchierini


Girolamo Deraco


Marco Simoni


Quartetto Indaco


LA EMA VINCI SERVICE – studio di registrazione


Liana Maeran – soprano


Quintetto Italiano di Fisarmoniche


Giulia Perelli – attrice e performer


Francesco Furlanich


Registrazione di Gregorio Nardi e Claudia Hasslinger


Anita Azzi registra Elizabeth Bossero


Eleonora Negri


Protetto: Proposta concerto/ Presentazione CD


SALVATORE SCIARRINO / Orchestra Sinfonica Siciliana (editing)


Charles Wetherbee e Nicola Sani


Mal Di Luna – De Rossi Re – Paolo Carlini, Gabriele Pieranunzi


Sciarrino dirige Sciarrino


VITTORIO MONTALTI: le leggi fondamentali della stupidità umana


DEMIDOFF ENSEMBLE: “Jazz a la francaise”


Piernarciso Masi e Davide Boldrini per Giangastone Checcacci


Cunque Evigilasset – musica di Giuseppe Scali, opera di Marco Bagnoli


CLAUDIO FONTANELLI: una proposta Olistica per Gruppi di Meditazione


Lucio Gregoretti: Il Colore del Sole


Alessandro Magini – Sax


Francesco Gesualdi, musica di Brümmer


Cumque Evigilasset – Coro gregoriano San Giovanni Evangelista (Empoli – Fi)


Letizia Dei e Anita Azzi, incidendo un repertorio “napoletano”


Gianluca Verlingieri


Registrazione di G. Georgescu e D. Jacono – Firenze


Paolo Carlini e Fabrizio Datteri incidono la musica di David Fontanesi


Trilogia di Verdi – Montaggio Video


Elisabetta Capurso


Matteo Manzitti


Maria Elena Romanazzi


Raffaella Ronchi


Carlo Palese


Alberto Bologni


Anita Azzi – Official Page


Strings City: Concerto Unitario per Orchestra


Registrado un Rapper


Cumque Evigilasset sopralluogo presso l’Abbazia di San Miniato al Monte


Soffio Armonico


Claudia Hasslinger e Norberto Capelli


Claudia Marie-Thérèse Hasslinger Official PAge


Registrazione della Sinfonia dell’Assenza (Portera – Sollima)


Home recording con Flavio Cucchi


Red Dress Soliloquy – Colonna Sonora di Andrea Portera


L’amor che move il sole e l’altre stelle – Adriano Guarnieri (mattina) • Red Dress Soliloquy – Andrea Portera (pomeriggio)


In Produzione con “Arie virtuose” di Azio Corghi – e Concertino II per Fagotto. Paolo Carlini fagotto solista


Riccardo Magnani


Dr. Streben – Opera da Camera di Girolamo Deraco


Il Trovatore di Giuseppe Verdi – Maggio Musicale Fiorentino


Ilaria Baldaccini play Arduino Gottardo


Fabrizio Datteri


ContempoArtEnsemble


Giancarlo Cauteruccio


DEMIDOFF ENSEMBLE


L’Offerta Musicale di Johann Sebastian Bach


Roberto Fabbriciani nella WorkRoom di EMA Vinci service


Novatrix di Daniele Lombardi


Ilya Gringolts: Odissea Bach nel Teatro alla Pergola di Firenze


Andrea Lucchesini


Leopardi – Schubert (Lucchesini – Cederna) nel salone della Pergola


Gabriele Savarese


MARCO RIZZI, violino – DIEMUT POPPEN, viola – MANUEL FISCHER-DIESKAU, violoncello


Mario Brunello


Andrea Oliva


Pietro De Maria


Gabriele Bonolis


Pier Narciso Masi


New Made esnsemble


G.A.M.O. ensemble


Luisa Prandina


Federico Amendola


Flavio Cucchi


Daniele Lombardi nella WorkRoom di EMA Vinci service


Umberto Bombardelli


Carlo Galante


Quartocolore


Carlo Boccadoro


David Bellugi e Ivano Battiston – Vernio (Po)


Jonathan Faralli


Gran Salto, musica di Alessandra Bellino, fagotto Paolo Carlini


Trio Chitarristico Italiano (Alfonso Borghese, Roberto Frosali e Vincenzo Saldarelli)


Pietro Borgonovo


FONTANA MIX ENSEMBLE


Lorenzo Fratini


Levent Bakirci


Anna Maria Chiuri


Tempo Reale


Riccardo Donati


Roberto Fabbriciani


Concerto per due Pianoforti Storici – Piernarciso Masi/Matteo Fossi – Gregorio Nardi


Matteo Fossi


Blow Up per Gran Salto di Alessandra Bellino


Paolo Carlini


Duo Dei Saccone


Registrazione di Anemos – Gulliver Trio (Messina)


Marina Popadic


Duo Atzori Brunini


DUO Atzori Brunini


Stefano Malferrari


Marco Bagnoli


Avi Avital


Musica da Camera di Alessandro Magnini – Magnolfi (Po)


Rossignolo sessione di registrazione


Alexander Duisberg


Alessandro Magini


EMA Vinci service fine decennio ’90


Alvaro Company


Ivano Battiston


Salvatore di Gesualdo


Andrea Portera


David Bellugi


Reverie


Cosimo Carovani


Andrea Benedetti


Alessio Cioni


Adele D’Aronzo


Letizia Dei


Alessandro Castelli


Sergio Chierici


Luciano Scali


Giuseppe Scali

Gianluca Verlingieri

Gianluca Verlingieri

Nutrita da un’incessante curiosità intellettuale e ispirata da una costante dialettica tra sperimentazione e senso della storia, la musica di Gianluca Verlingieri abbraccia pienamente gli interessi caleidoscopici del suo autore. Le sue opere spaziano infatti tra diversi contesti creativi, spesso volutamente sfumati l’uno nell’altro: dalla musica da concerto per solisti o gruppi di vari strumenti e voci a brani acustiche e opere per strumenti e live-electronics, nonché da musica da palcoscenico e teatro musicale alle colonne sonore e alle installazioni multimediali.  Indicato da Radio Classica sin dall’inizio della sua carriera come “giovane promessa della sua generazione”, Gianluca Verlingieri ha rapidamente conquistato posizioni internazionali grazie a spettacoli, commissioni e progetti tenuti in sedi importanti come l’ INA-GRM di Parigi, l’Accademia Italiana alla Columbia Università di New York, Staatsoper di Berlino , Parco della Musica a Roma, Opera di Firenze al Maggio Musicale Fiorentino, Auditorium del Lingotto a Torino, Festival Internazionale di Aix en Provence e numerose altre sedi in Italia, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Danimarca, Belgio, Grecia, Messico, Stati Uniti e Australia.  Le composizioni e gli spettacoli di Verlingieri sono stati trasmessi, tra gli altri, da Radio France , che parlava di “virtuosité” del suo compositore e “talent exceptionnel”, e della National Public Radio USA , oltre che pubblicato su compact disc dalle etichette italiane  Limen Music  e  EMA Records , la svedese BIS Records e altri. Diverse opere di Verlingieri sono state premiate, citate o selezionate come finaliste in numerosi concorsi e hanno richiesto punteggi in Europa e Nord America, tra cui il Banc d’Essai del GRM di Parigi, il Gran Premio IBLA di New York, il Dorfman Memorial (Germania ), ilCincinnati Camerata Contest (USA), il Beethoven Club International Competition a Memphis (USA), e – nella sua natia Italia – due volte il Premio Ciani a Siena, il Franco Evangelisti a Roma, l’ ICOMS-Settembre Musica a Torino, il Premio Veretti in Fiesole e altri, tra cui, ancora studente, il Premio Nazionale delle Arti del Ministero dell’Università e della Ricerca. Alcune delle opere di Verlingieri sono state selezionate per repertorio di musica strumentale internazionale o citate in libri su tecniche estese, come le “Tecniche di canto” di Bärenreiter del basso-baritono Nicholas Isherwood.  Nonostante una carriera ancora giovane, Gianluca Verlingieri ha già collaborato con un certo numero di musicisti, sia talenti emergenti che solisti di fama internazionale, come i pianisti Håkon Austbø, Gianluca Cascioli e Massimiliano Damerini , i violoncellisti Vittorio Ceccanti, Manuel Zigante, Craig Hultgren e Rohan de Saram , flautisti Mario Caroli, Roberto Fabbriciani, Enrico Di Felice, Antonella Bini  e Robert Dick , i clarinettisti Michele Marelli, Roberta Gottardi e Marco Ortolani , il trombettista Donato De Sena , i trombonisti  Michele Lomuto e John Kenny , i chitarristiDavide Ficco e Magnus Andersson , il fisarmonicista Corrado Rojac, i  percussionisti Simone Beneventi, Maurizio Ben Omar e Ars Ludi , i cantanti Maria Agricola, Kryszof Baczyk, Monica Benvenuti, Valentina Coladonato, Eva Ganizate, Fernando Guimaraes, Ekaterina Leventhal e Nicholas Isherwood o musicisti elettronici come Elliott Sharp e The Hub , che hanno caratterizzato Gianluca come esecutore di laptop nel loro triplo album pubblicato dall’etichetta newyorkese Tzadik Records.  Le collaborazioni comprendono anche poeti e drammaturghi contemporanei come Andrea Cortellessa , Pier Luigi Berdondini e Franco Marcoaldi , oltre a registi come Giancarlo Cauteruccio , Claudio Longhi , Tommaso Rossi e Rares Zaharia , e videoartisti. Tra gli ensemble che hanno eseguito la musica di Verlingieri ci sono Algoritmo (cond. Marco Angius ), L’Arsenale (cond. Filippo Perocco ), Antico / Moderno Boston (cond. Balint Karosi ), Bit 20 Bergen (cond.Jonathan Stockhammer ), Ciani, ConTempo, FontanaMix (cond. Francesco La Licata ), Eutopia Ensemble (cond. Matteo Manzitti ), Luna Nova (USA), New Made Ensemble,  Ned Ensemble (cond. Andrea Mannucci ), Novantiqua Vocalensemble (cond. Elena Camoletto ), Quartetto di Cremona , Quartetto Lyskamm, Ensemble Les Surprises (cond. Louis-Noël Bestion de Camboulas ), Torino Vocalensemble (cond. Carlo Pavese ),Orchestra sinfonica del Teatro Nazionale di Brasilia (cond. Claudio Cohen ) e il Talea Ensemble di New York (cond. Alex Lipowski ).  Onori e riconoscimenti per la sua attività provengono dalla Cambridge University Press (20th Century Music Award), dall’Atlantic Center for the Arts (associato compositore in residenza), dal MidAmerican Center for Contemporary Music (compositore ospite) Washington Composers Forum , Memphis Chamber Music Festival (compositore ospite ), italiano Composers Forum  (compositore in residenza),  Tempo Reale di Firenze (compositore in residenza), Presidenza del Consiglio dei ministri italiano , il Ministero della Cultura italiana , l’ associazione Giovani Artisti Italiani , l’ Accademia Chigiana di Siena(Diploma d’onore, diversi Diplomi di merito e due premi Emma Contestabile) e altri.  Verlingieri ha anche ricevuto diversi sussidi durante la sua carriera da studente, inclusa una borsa di studio pluriennale di De Sono che gli ha permesso di approfondire i suoi studi con compositori contemporanei di fama internazionale. Dopo aver conseguito il Diploma di Conservatorio in pianoforte, composizione e musica elettronica summa cum laude, coaching tra gli altri con Stefano Bassanese (ex allievo di Luigi Nono ), Gianluca ha completato gli studi post-laurea in composizione presso le principali Accademie italiane, tra cui Santa Cecilia a Roma , Royal Philharmonic di Bologna , Chigiana di Siena e l’ Arena di Verona , studiano sotto la guida diAlberto Colla, Azio Corghi, Ivan Fedele e Fabio Vacchi .  Altre importanti esperienze formative si sono svolte in Italia e all’estero con Kaija Saariaho (che ha consigliato la musica di Gianluca all’Ensemble InterContemporain ), Luca Francesconi, Peter Maxwell Davies, Luis de Pablo e Peter Eötvös , così come con Mauro Lanza, Patricia Alessandrini, Alvin Curran, Yan Maresz e il team di pedagogia dell’IRCAM per la musica elettronica.  Oltre ai suoi studi compositivi, Gianluca Verlingieri ha studiato storia della musica all’Università di Torino con Giorgio Pestelli e ha frequentato diversi corsi e seminari di musicologia, semiologia ed estetica della musica con, tra gli altri, Michel Imberty, Giovanni Guanti, Sandro Cappelletto, Quirino Principe e Jean Jaques Nattiez .  Attivo come ricercatore, negli ultimi anni ha identificato l’ archivio sonoro privato di Luciano Berio al Centro Tempo Reale di Firenze, ora ospitato presso la Paul Sacher Stiftung di Basilea. Ha anche fatto ricerche sul teatro musicale di Mauricio Kagel con il suo incoraggiamento personale, e su musica su nastro di John Cage in collaborazione con l’archivio dello Studio di Fonologia Musicale della RAI di Milano e l’ Edizione Peters.  Gianluca Verlingieri – Dal 2011 insegna composizione elettroacustica presso il Conservatorio di Stato “GF Ghedini” di Cuneo, dove coordina anche il Dipartimento di Nuove Tecnologie e Lingue Musicali. Viene invitato a tenere lezioni in prestigiose istituzioni internazionali come, tra gli altri, il CESMA di Lugano (Svizzera) e l’ Accademia Liszt di Budapest.


Got Something To Say!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TORNA SU