IANUS – Aram Khacheh – CD/VIDEO

Il progetto discografico vincitore del bando SIAE- Per Chi Crea ed. 2019 è rivolto verso il giovane direttore d’orchestra Aram Khacheh. La produzione è formata da un CD, un Album Digitale, un Video Teaser e un Video Clip. La sezione audio (Album digitale e CD) è formata da due parti:  la prima, composta dal compositore bresciano Paolo Ugoletti, si intitola Ianus Ovest, mentre la seconda, composta dal compositore toscano di origine iraniana Kamran Khacheh, ha il titolo di Est Ianus. Il tutto è eseguito dalla giovane orchestra bresciana Bazzini Consort. La produzione è stata affidata allo studio e laboratorio di EMA Vinci records ed è stata curata dal fonico e produttore Marco Cardone. L’assistenza alla produzione è stata fornita da Andrea Squassina, Anita Azzi, Giuseppe e Luciano Scali.

Progetto
Più che un lavoro sul tempo, questo di IANUS è un un progetto sui due volti della contemporaneità. Un passaggio tra Est ed Ovest, tra Oriente ed Occidente, in un percorso simbolico svelato all’ascoltatore attraverso i tratti stilistici più caratteristici di due importanti compositori, Kamran Khacheh e Paolo Ugoletti, ai quali la EMA Vinci ha commissionato la composizione di questo nuovo lavoro. Grazie al giovane Direttore Aram Khacheh, al giovane solista Fulvio Capra ed ai giovani dell’Orchestra Bazzini Consort, le forme più moderne, ma allo stesso tempo tradizionali, dell’Occidente e dell’Oriente sono rese e raffigurate con una spontaneità e forza proprie delle nuove generazioni. (Marco Cardone)


IANUS

[1-3] Ianus OVEST
parte prima – parte seconda – parte terza
di Paolo Ugoletti
per clarinetto e orchestra d’archi

[4] EST Ianus
di Kamran Khacheh
per clarinetto e orchestra d’archi

clarinetto Fulvio Capra
orchestra Bazzini Consort

direttore
ARAM KHACHEH

Produzione Audio
Marco Cardone EMA Vinci records
Assistenza tecnica
Andrea Squassina
Giuseppe e Luciano Scali
Assistenza alla produzione
Anita Azzi

(p)© 2020 EMA Vinci – EMA Vinci records 70181


VIDEO TEASER
Compra / BUY

Ema Vinci & Aram Khacheh

La maestria di Aram Khacheh si unisce a quella di Paolo Ugoletti. Il risultato? Puoi trovarlo su Ema Vinci grazie alla nuova produzione discografica IANUS.

Pubblicato da EMA Vinci su Venerdì 13 marzo 2020
FACEBOOK WATCH

A r a m  K h a c h e h

nato nel 1997 in Toscana, studia violoncello e composizione al Conservatorio di Firenze. Inizia con L. Garosi gli studi di direzione d’orchestra, che prosegue a Londra con P. Fender e poi con D. Agiman nella Salso Musici Academy. Nel 2013 fonda l’Orchestra del Liceo Virgilio di Empoli, che dirigerà fino al 2016. Invitato da S. D. Hummel (Universität Mozarteum), ha diretto in Austria e in Germania, con ottimi riscontri dalla critica locale. Nel 2017 ha diretto l’Orchestra da camera Luca Marenzio di Brescia. Nel 2018 è stato Direttore Principale della tournée italiana della Sichuan Philharmonic Orchestra e ha diretto l’Orchestra delle Alpi e la Milano Chamber Orchestra. Ha all’attivo numerose collaborazioni con l’orchestra I Musici di Parma e con solisti quali G. Porcu, U. Marinko, I. Biscardi, A. Vasile, E. Cecino, G. Cardaropoli, G. Bellu, B. Rassekhi, F. Capra e K. Sahatci. Nel gennaio 2020 ha debuttato con la Filarmonica dell’Opera Italiana Bruno Bartoletti. Tra i fondatori del Bazzini Consort, di cui è attualmente Direttore Artistico, ha diretto con questo numerosi concerti sinfonici e da camera, con grandi consensi di critica e pubblico, oltre a due produzioni discografiche. Secondo classificato al Premio Nazionale delle Arti 2018 e 2019, ha studiato con G. Serembe e si è laureato con il massimo dei voti e lode con U. Benedetti Michelangeli.


Fulvio Capra, nato a Brescia nel 1992, si è diplomato a 17 anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio L. Marenzio di Brescia. Ha proseguito poi gli studi all’Haute Ecole de Musique di Ginevra nella classe di Romain Guyot e alla Royal Academy of Music di Londra nella classe di Mark van de Wiel dove ha ottenuto, in entrambe le istituzioni, il Master of Arts in Music Performance. Nel 2013 ha ottenuto il Diploma di Merito all’Accademia Musicale Chigiana di Siena nella classe di musica da camera di Alexander Lonquich. E’stato premiato in diversi concorsi in Italia e in Inghilterra, tra i quali si ricorda lo Yamaha Music Foundation of Europe tenutosi a Londra nel 2015. Nel 2011 ha registrato per Radio Vaticana la Sonata per clarinetto e pianoforte di F. Poulenc. Nel 2016 si è esibito in alcuni progetti di musica da camera per il Festival MiTo con il pianista Andrea Lucchesini. Nel 2017 Fulvio è stato eletto socio onorario della storica Associazione GIA di Brescia per la quale si esibisce regolarmente e nel 2019 ha collaborato in formazioni cameristiche con Cristoph Hartmann e Andrej Žust, musicisti dei Berliner Philarmoniker. Fulvio è stato primo clarinetto dell’Orchestra Giovanile Italiana e dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza. Nel 2013 ha partecipato alla prestigiosa Accademia Gustav Mahler fondata da Claudio Abbado e nel 2015 è stato selezionato per prendere parte alla London Symphony Orchestra Academy e alla London Sinfonietta Academy. Ha suonato come primo clarinetto con la Royal Scottish National Orchestra, la Royal Northern Sinfonia, la Bournemouth Symphony Orchestra, l’Orchestra Luigi Cherubini fondata da Riccardo Muti e l’Orchestra da Camera di Mantova, suonando con direttori quali Umberto Benedetti Michelangeli, Alexander Lonquich, James Conlon, Juraj Valcuha, Lorenzo Viotti e Paul McCreesh. Fulvio è attualmente primo clarinetto della Hyogo Performing Arts Center Orchestra in Giappone, diretta da Yutaka Sado.  In veste di Solista  Fulvio ha eseguito all’età di 16 anni il Concerto n.1 in Fa Minore di C. M. von Weber con l’orchestra del Conservatorio di Brescia diretta da Roberto Tolomelli. Nel 2014 ha eseguito, per la serata d’apertura del festival della G.I.A., il Concerto in La Maggiore di W. A. Mozart con l’Orchestra da Camera di Brescia diretta da Umberto Benedetti Michelangeli. Nell’aprile 2015 Fulvio ha interpretato, come vincitore del premio speciale della Yamaha Music Foundation of Europe, il Concerto in La Maggiore di W. A. Mozart con la Milton Keynes City Orchestra diretta da Damian Iorio. Nel 2018 si esibisce come solista con l’ensemble di fiati dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.

L’Orchestra Bazzini Consort è una realtà musicale bresciana voluta e fondata da giovani musicisti, che di volta in volta si esprime in diverse forme: orchestra sinfonica, da camera, d’archi, quartetto, trio, duo. La sua formazione di punta è un’orchestra. Ha debuttato in formazione sinfonica l’11 marzo 2018 per il bicentenario della nascita di Antonio Bazzini; ha collaborato a iniziative organizzate dal Comune di Brescia, dall’Ordine dei Medici di Brescia, dal Gruppo Brescia Mobilità, da Fondazione del Teatro Grande di Brescia (Festa dell’Opera 2018 e 2019, rassegna di concerti “Il Grande in Provincia” e “Grande Comunità” 2019) e da altri enti e istituzioni private. Ha eseguito concerti sinfonici e in formazioni da camera, riscuotendo grandi consensi di critica e pubblico. Nell’estate 2018 ha collaborato all’organizzazione della tournée italiana della Sichuan Philharmonic Orchestra. Nel 2019 ha celebrato l’anniversario del suo debutto con un concerto sinfonico collaborando con il solista Gennaro Cardaropoli, e all’interno di un’intensa attività concertistica ha realizzato una coproduzione con l’Orchestra I Musici di Parma e il Coro Città di Parma per l’esecuzione della Messa dell’Incoronazione di Mozart, a Salsomaggiore (PR), Parma e Brescia. Ha svolto attività cameristica in numerose località del Trentino, ha collaborato con i solisti dell’Accademia Internazionale Talent Music Master Courses in una serie di concerti, ha organizzato il workshop “Ravel e dintorni” in collaborazione col prestigioso European Chamber Ensemble, settimino formato da sette giovani musicisti provenienti dalle più importanti orchestre europee. Nel corso dell’A.A. 2018-2019 ha collaborato con la classe di Direzione d’Orchestra di Umberto Benedetti Michelangeli.


Si ringraziano per la gentile e preziosa collaborazione o per il sostegno ricevuto:
Il MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI e la SIAE che attraverso il progetto P E R C H I C R E A hanno sostenuto la presente pubblicazione, le famiglie Gosetti e Gaidoni per la concessione della ex chiesa di San Zanino (Brescia), Andrea Squassina per l’assistenza alla registrazione, Giuseppe Scali, Anita Azzi e Luciano Scali per l’assistenza alla produzione.