Flora Gagliardi

Flora Gagliardi, nata a Pisa dove vive, ha svolto a livello nazionale e internazionale, dopo aver conseguito tutti i relativi e necessari titoli di studio, le professioni di pianista, maestro collaboratore, regista, musicoterapeuta, counsellor, operatore ed educatore teatrale, formatore in ambito socioeducativo, scrittrice e saggista. Il suo sguardo e le sue eclettiche competenze sono sempre state al servizio delle giovani generazioni, dei soggetti in stato di bisogno, di persone diversamente abili, improntando ogni sua azione alla democrazia delle relazioni e degli affetti.

Docente di lettura della partitura presso i Conservatori di Sassari, Bologna e in ultimo il “Cherubini” di Firenze dove è stata Vicedirettore e Direttore, attualmente, terminato il servizio istituzionale, è tornata a occuparsi dei suoi tradizionali interessi artistici: scrittura di libretti di opere per le giovani generazioni, testi per il teatro musicale, regìa di opere liriche contemporanee; ultimi lavori sono l’opera “Furiosus” con la musica di Roberto Scarcella Perino per International Opera Theater di Filadelfia e “Le immagini di Filostrato” per il Dipartimento di Composizione del Conservatorio “G.B.Martini” e il Teatro Comunale  di Bologna.

Promuove con convinzione, organizzando concerti e presentazioni, opere nuove di compositori, scrittori, artisti che abbiano come cifra l’indagine sulle possibilità trasformative dei linguaggi.

Svolge attività di consulente artistico-musicale per l’Associazione Ex-allievi della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

È  consulente della Fondazione Scuola di Musica di Fiesole onlus e fa parte del Comitato Scientifico del “Dipartimento per lo sviluppo, sperimentazione e ricerca” della stessa Scuola.

Ha coordinato la sezione  “Robotica e nuove tecnologie  nella diagnostica, restauro e conservazione dei Beni Culturali” nell’ambito  delle edizioni annuali del  Festival Internazionale della Robotica di Pisa.

Ha frequentato il corso triennale di sommelier presso l’AIS di Pisa.

Ha la certificazione di “Cesarina, cuoca di tradizione”.