IMG_1091

Nicola Sani

Nicola Sani
Nato a Ferrara il 27 marzo 1961, è compositore, direttore artistico e manager culturale.
Ha studiato composizione con Domenico Guaccero, specializzandosi con Karlheinz Stockhausen e composizione musicale elettronica con Giorgio Nottoli. Ha preso parte ai seminari di composizione di Tristan Murail, George Benjamin e Jonathan Harvey.
È autore di opere di teatro musicale, opere per la danza, composizioni sinfoniche e da camera, creazioni intermediali, eseguite e presentate nelle principali stagioni e festival in Italia e all’estero. I suoi lavori sono stati interpretati da direttori, solisti e formazioni strumentali di fama internazionale. Ha collaborato inoltre con alcuni tra i più grandi artisti nel campo del cinema e della videoarte, tra cui Michelangelo Antonioni, Mario Sasso, Nam June Paik e Studio Azzurro. In ambito manageriale, dal 2015 è direttore artistico dell’Accademia Chigiana di Siena. E’ inoltre consigliere di amministrazione della Fondazione “Archivio Luigi Nono di Venezia”, consigliere artistico della IUC-Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma. E’ membro costitutivo del board del FACE “Festival Alliance for Contemporary music in Europe”, di cui fanno parte i principali Festival europei di produzione di musica contemporanea.
È stato sovrintendente e direttore artistico del Teatro Comunale di Bologna, consigliere di amministrazione e direttore artistico del Teatro dell’Opera di Roma, membro del board di “Opera Europa”, presidente dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani di Parma, presidente della Fondazione
Isabella Scelsi di Roma, dedita al lascito culturale del compositore Giacinto Scelsi. Ha ideato e diretto il Progetto “Sonora” promosso dal Ministero degli Affari Esteri per il sostegno e la diffusione della nuova musica italiana all’estero, realizzato in collaborazione con la Federazione CEMAT. E’ stato inoltre consulente dell’Accademia Tedesca “Villa Massimo” e dell’American Academy in Rome per l’Italian Affiliated Fellowship.
Per la rilevanza della sua produzione artistica e per la sua attività nel campo del management culturale, nel 2011 è stato insignito dal Ministro della Cultura francese dell’onorificenza di “Chevalier des Arts et des Lettres”. Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti in Italia e all’estero, tra i quali il Prix “Ars Electronica” del Festival di Linz, il Premio Guggenheim, il “New Connections Award” del British Council, il Premio “Capitani dell’Anno” per la Cultura assegnato da Schroders Wealth Management, Studio Legale Lombardi Molinari Segni e Orienta Partners, il Premio Scanno “Fondazione Tanturri” per la Musica, il Premio “Giuseppe Verdi” Città di Sabaudia alla carriera, il premio “Erato Farnesina” del Ministero degli Affari Esteri, la Menzione Speciale della Giuria della Giuria al “Prix Italia” RAI a Torino. Con il Teatro Comunale di Bologna ha ottenuto cinque “Premi Abbiati” per altrettante produzioni realizzate nelle Stagioni 2015, 2017 e 2018. Nicola Sani ha al suo attivo un’ampia produzione discografica e video, è autore di libri, saggi e articoli pubblicati in Italia, Europa e negli USA. Il catalogo delle sue opere è pubblicato dalle Edizioni Suvini Zerboni, Milano.

Ludger

LUDGER BRÜMMER

Biography

Ludger Brümmer is a composer, professor of composition, and, since 2003, head of the Institute for Music and Acoustics at the Center for Art and Media in Karlsruhe (ZKM), where he initiated the Sound Dome Project. The central focus of his music is the use of the computer both as an artistic means of composition and for of electronic sound production. Brümmer has also realized a series of multimedia and interdisciplinary projects, experimental music pieces, compositions for dance and live electronics, and is interested in the interaction between acoustic instruments and live video.

AI Activities of the ZKM | Hertz-Lab

The ZKM | Hertz-Lab is a transdisciplinary research and development platform within the Center for Art and Media, Karlsruhe, operating at the interface of media arts, science and society. The Hertz-Lab focuses on artistic production and media technology research. This presentation gives an insight in the Lab’s AI-related activities. It opens the discussion by linking to their past activities in algorithmic research, presents currently useful applications of Machine Learning and Artificial Intelligence for artistic projects, exemplified trough ongoing cooperations with artists-in-residence or other research institutions as well as in-house productions, and gives an outlook in the Hertz-Lab’s future actions and topics to shape machine learning and artistic research from inside the art institution.

More info: www.zkm.de/hertz-labor

strumenti-musica-fisarmonica-accordion-francesco-gesualdi

Francesco Gesualdi

Francesco Gesualdi è riconosciuto come uno dei più originali e versatili fisarmonicisti classici italiani della sua generazione. Padrone di un ampio repertorio è regolarmente presente nei cartelloni delle più importanti Stagioni concertistiche, di Società di Concerti, Enti e Teatri storici. Come performer ed interprete ha realizzato più di cento edizioni – fra prime esecuzioni assolute ed incisioni inedite – di composizioni originali per fisarmonica classica contemporanea, di importanti autori della scena musicale d’oggi. Ha lavorato a stretto contatto con alcuni dei più importanti compositori della scena della musica d’oggi: M.Kagel, S.Gubaidulina, M.Sotelo, A.Solbiati, S.Gervasoni, M.Franceschini, M.Cardi, R.Saunders, T.Hosokawa, H.Skempton, W.Rihm (solo per citarne alcuni), eseguendo le loro più celebri composizioni per fisarmonica, alcune in prima assoluta, altre in prima italiana. Il focus di molti dei suoi concerti in Italia, Europa, Australia e America, da solista e in progetti esclusivi di musica da camera, è caratterizzato da programmi di musica antica (è autore ed interprete di trascrizioni di pagine della musica antica di Bach, De Cabezon, Frescobaldi, Scarlatti, C.Gesualdo) e programmi di musica contemporanea. Tra i contesti di maggior pregio dove ha suonato si ricorda: Sala Santa Cecilia di Roma; Teatro Dal Verme di Milano; Teatro San Carlo di Napoli; Associazione Musicale Lucchese; Festival Nuova Consonanza di Roma; Festival MiTo a Torino; Associazione Musicale Etnea; Sala Petrassi e Sala Sinopoli dell’Auditorium di Roma; Teatro della Pergola; Amici della Musica di Firenze; Amici della Musica di Ancona; Fabbrica Europa Festival; Amici della Musica di Modena; Teatro Goldoni di Firenze; Auditorium NGV di Melbourne; Auditorium di Milano; Biennale di Venezia; Pietà de Turchini di Napoli; Teatro dell’Opera di Firenze; Accademia Chigiana di Siena; Auditorium Melotti di Rovereto. Ha suonato per RadioRai 3; Radio SBS di Melbourne; Radio Vaticana; Radio Orff di Vienna. Molte le sue importanti collaborazioni in ambito cameristico: con il Quartetto Savinio, con la violinista Mieko Kanno e il violinista Cristiano Rossi; con i violoncellisti Francesco Dillon e Alexander Ivashkin; con il flautista Roberto Fabbriciani (con il quale ha un Duo stabile); con i pianisti Matteo Fossi e Gregorio Nardi; con le voci Sonia Bergamasco, Alda Caiello, Maurizio Leoni, Laura Catrani; da Solista ha suonato con l’Orchestra Haydn di Bolzano e con l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano; con i direttori Marco Angius, Carlo Boccadoro, Rani Calderon, Sandro Gorli. Ha realizzato progetti di Musica e Teatro con gli attori Carlo Cecchi, Maya Sansa; con i drammaturghi José Sanchis Sinisterra e Luca Scarlini; con il regista Giancarlo Cauteruccio. Ha suonato con storici ensemble italiani, tra i quali: Divertimento Ensemble e Sentieri Selvaggi di Milano; PMCE Ensemble e Freon Ensemble di Roma. Ha lavorato con importanti Istituti Europei dediti allo studio e alla produzione della musica elettronica: Experimental Studio di Friburgo; Tempo Reale di Firenze; ZKM di Karlsruhe. Dal 2011 è Direttore artistico dello storico Festival G.A.M.O. di Firenze ed è direttore musicale del G.A.M.O. Ensemble, ensemble in residenza dello stesso Festival. Nel 2010 ha fondato il Rows Ensemble (Quintetto di fisarmoniche). E’ professore di fisarmonica presso il Conservatorio Superiore di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli e presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha inciso CDs per Brillant classics, EmaVinci, Ars Publica, Stradivarius.

Paolo 4b

Paolo Picchio

Musicologo, fisarmonicista, arrangiatore e compositore. Si è laureato con lode in Musicologia presso DAMS – Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna con una tesi sulla musica contemporanea per fisarmonica. Ha insegnato Teoria Musicale, Armonia, Storia della Musica e Fisarmonica presso varie Scuole delle Marche. Dal 1992 al 2013 è stato il Direttore Artistico del Premio e Concorso Internazionale « Città di Castelfidardo » e dal 1994 al 2001 del Premio Internazionale « Astor Piazzolla ». È l’Amministratore della Bugari Armando Srl di Castelfidardo.

Ha tenuto numerose conferenze in Italia e all’estero (Croazia, Rep. Ceca, Francia, Cina, Finlandia e Slovacchia) riguardanti la vita e le opere di Astor Piazzolla, la fisarmonica ed il suo repertorio ed altri aspetti storico-musicologici. Ha pubblicato articoli su diverse riviste o siti web, in particolare su Fisarmoniæ – Fisarmonica e dintorni e su Accordions Worldwide; attualmente pubblica su Suonare News dove cura la pagina riservata alla fisarmonica e anche su Strumenti e Musica.

Ha partecipato, come componente della Giuria, a diverse competizioni di livello nazionale e internazionale. È l’autore della sezione dedicata al repertorio musicale nel libro “Castelfidardo e la storia della fisarmonica”. Nel 2004 ha pubblicato il volume “La fisarmonica da concerto ed il suo repertorio”, un’approfondita disamina della scrittura contemporanea per fisarmonica compiuta attraverso quaranta importanti composizioni per fisarmonica del secondo Novecento (Youcanprint).

Come compositore ha pubblicato 3 easy studies (per fisarmonica sola) e Drei Bildern (per orchestra di fisarmoniche) per le Edizioni Rondo di Praga, Verso la libertà (3 fisarm. cb. e percussioni) edizioni A. Pagani di Milano, Ostinato (per fisarmonica sola) edizioni Barvin di Roma. Altre sue composizioni non pubblicate sono Interlúdios juntados (per pianoforte a 4 mani), Fattore K (per fisarmonica e sax soprano), Interlúdios para tres acordeones (trio di fisarmoniche), Capriccioso n. 1 (pezzo da concerto per fisarmonica sola), Small theme and even smaller variations (per fisarmonica sola), Albéniz’s admirer first (per fisarmonica e sax soprano).

Ulivelli2

GIAN LUCA ULIVELLI

Gian Luca Ulivelli

Si è diplomato in Pianoforte e Composizione Sperimentale, al Conservatorio
“L. Cherubini” di Firenze, con i Maestri R. Pezzati e S. Sciarrino e si è laureato all’Università di Stoccarda con i Professori H. Lachenmann e M. Stroppa.
Ha inoltre frequentato numerosi Corsi di Perfezionamento, lavorando con i più rappresentativi compositori del momento: F.Donatoni, G.Grisey, G.Kurtàg, B.Ferneyhough, S.Gervasoni e B.Pauset.
Vincitore di numerose borse di studio e premi sia a livello nazionale che internazionale tra i quali:
Fondazione ‘Federico Del Vecchio’ (Firenze), Fondazione ‘Heinrich Strobel Stiftung’ della Radio tedesca SWR (Friburgo), Fondazione ‘Voix Nouvelles’ Royaumont (Parigi), Fondazione ‘Akiyoshidai International Art Village’ (Giappone), ‘Internationale Ferienkurse für Neue Musik’ (Darmstadt), Primo Premio Concorso di Composizione Città di Stuttgart (Germania), Premio Concorso Internazionale di Composizione ‘Paradiso-Bertinoro’ (Italia), Vincitore della Borsa di Studio del Ministero della Cultura Tedesco (Kulturstaatsministerium Bundesrepublik Deutschland), ‘Cité Internationale des Arts‘(Parigi), ‘Zentrum für Kunst und Medientecknologie (ZKM) di Karlsruhe (Germania), Nomination della Akademie der Künste per il Premio “Ferruccio Busoni” di Berlino, Fondazione “Experimental Studio für akustische Kunst” (Friburgo).
Ha ricevuto Commissioni dalle Radio SWR e WDR (Germania), dalla Fondazione Siemens (Förderung Projekt Siemens Kultur-Stiftung)- München (Germania) nel 2012 e nel 2014, dalla Stagione Rondò Milano, dal Maggio Musicale Fiorentino.

La sua musica è stata eseguita nei più importanti Festivals di Musica Contemporanea come Voix Nouvelles Royaumont, Eclàt Stuttgart, ISCM Word New Music Days, Pekarsky Percussion Days Mosca, Ferienkurse Darmstadt, Gare du Nord Basel, März Festival Berlin, ZKM Kubus Karlsruhe, Rondò Milano, G.A.M.O Firenze, Musik 21 Niedersachen, Wittener Tage für Neue Kammermusik, Ars Nova Konzerte Donaueschingen, Salt Festival Victoria, Nuova Consonanza Roma, Nouvelles Musique Montreal, ecc…- da Solisti, ed Ensembles di chiara fama internazionale.
E trasmessa dalle Radio SWR, WDR, Deutschland Radiokultur.

Dal 2009 la sua musica è edita dalle case editrici Tre Media Karlsruhe e dal 2010 dalla Ricordi Berlino.

Dal 2006 al 2008 è stato docente di Composizione presso il Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo.
Dal 2008 docente di Teorie e Tecniche dell’Armonia, presso il Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara ed il Conservatorio “R. Franci” di Siena.

Mauro Cardi

Mauro Cardi

Mauro Cardi (Roma, 1955)
Formatosi presso il Conservatorio Santa Cecilia a Roma, nel 1982 consegue il primo riconoscimento internazionale vincendo il “Premio Bucchi” con Melos, per soprano e orchestra. Fondamentale è l’incontro con Franco Donatoni, con cui si perfeziona presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Nel 1984 frequenta i Corsi estivi di Darmstadt e, con Les Masques, vince il Gaudeamus Prize ad Amsterdam. Nel 1987 rappresenta l’Italia alla Tribuna Internazionale dei Compositori dell’Unesco e nel 1988 con In corde, per orchestra, vince il secondo premio al Concorso Internazionale “Gian Francesco Malipiero”. Ha composto opere radiofoniche su commissione della RAI e nel 1995, su commissione dell’Accademia Filarmonica Romana, compone la sua prima opera lirica, “Nessuna coincidenza.” Nel 1998 viene pubblicato dalla BMG Ricordi il CD monografico Manao Tupapau che contiene i lavori più significativi degli anni ’90. Nel 2008, su commissione della 52.a Biennale di Venezia, compone Oggetto d’amore, eseguito in prima a Venezia e pubblicato in CD da RAI Trade nel 2009. Ha ricevuto commissioni da numerosi enti quali l’Accademia Nazionale Santa Cecilia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, dalle Orchestre RAI di Roma e Napoli, dalla Fondazione Gaudeamus, dalla Città di Ginevra, dalla Biennale di Venezia, dal Ravenna Festival, dal Maggio Musicale Fiorentino, etc. Ha collaborato coi centri di produzione elettroacustica Agon, CRM, Istituto Gramma. Nel 1995 è selezionato dall’IRCAM per lo stage internazionale, nel 1997 è finalista al “24° Electroacustique Music Competition” di Bourges e nel 2008 è selezionato all’ICMC di Belfast. Nel 2001 entra nel collettivo di compositori Edison Studio, con cui sperimenta una pratica di composizione collettiva, componendo le colonne sonore di quattro film muti e pubblicando due DVD. Socio fondatore della Scuola di Musica di Testaccio, è socio di Nuova Consonanza dal 1988, di cui è stato Presidente dal 1999 al 2001. Insegna Composizione presso il Conservatorio de L’Aquila; tiene seminari e laboratori di Composizione in Italia e all’estero. Le sue opere sono edite, tra gli altri, da Casa Ricordi, RAI Trade, Curci, Edipan, Ut Orpheus, Sconfinarte, Taukay.

Edison Studio

× Contattaci